Turismo Equestre , prodotto turistico in crescita

oggi il #TurismoEquestre rappresenta un prodotto turistico in crescita e con opportunità di sviluppo che gli derivano dalla capacità di rispondere ad alcune tendenze emergenti nella domanda turistica che tendono a premiare forme di fruizione meno massificate e più attente ai valori della natura, della cultura, dell’enogastronomia, della campagna in chiave sostenibile e nei nostri amati #BorghiAutentici. Vi aspettiamo tutti, mercoledì 26 giugno 2019 dalle ore 17:00 alle 20:00, presso l’Agriturismo Masseria Chicco Rizzo, Contrada Chicco Rizzo Sternatia Lecce, al convegno “Promozione e sviluppo del Turismo rurale ed esperienziale in Puglia”, nuove prospettive per l’equiturismo alla luce della legge Regionale per il turismo equestre e la valorizzazione delle attività con gli equidi”. Una valida opportunità per l’economica rurale e sociale.

Progetto Mare e Ruralità – HAPPY BIO 2019

Oggi, per essere davvero “avanti” è necessario volgere lo sguardo indietro a quando erano le stagioni a regolare la nostra alimentazione e le camminate scandivano le nostre attività quotidiane. In tutto questo sostenuti dalle tradizioni delle nostre Comunità.” Parte con questa premessa, il calendario degli appuntamenti Happy Bio, un progetto nato dalla collaborazione tra #Confcommercio di Ravenna e di Forlì, #CameradiCommercio#Federbio#ProLoconeiBorghi#GALAltraRomagna, #GALDelta2000#BorghiAntentici, #FattorieFaggioli#VillaggiodelleCicogne, #EARTHAcademy e Stabilimenti Balneari della costa romagnola, con l’obiettivo di raccordare al polo costiero romagnolo un’offerta in cui “la vacanza” diventa occasione di promozione dell’intero Territorio.

Eductour con meravigliosi giornalisti nella Destinazione Romagna

Un viaggio per promuovere con entusiasmo e partecipazione la #DestinazioneRomagna e il suo turismo balneare, rurale, culturale, ambientale, enogastronomico. Percorsi di Turismo esperenziale con proposte personalizzate, “tailor made”. Le esigenze del pubblico dei viaggiatori sono ormai molto diverse fra loro, molti viaggiatori desiderano personalizzare le loro visite con eventi o tour particolari. I micro itinerari permettono di scoprire tradizioni artigianali, eno-gastronomiche, luoghi particolari o in qualche caso chiusi al grande pubblico, al di fuori delle rotte più consuete, trasformando il viaggio in un evento davvero speciale. Con con Erica Lauteri Rivoglio la Barbie – Il blog di Erica e Fabio Marina Cioccoloni Miho Okai Francesco Dattilo #IvanaTamai,#RenatoGrecoRoy Berardi

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 64668047_10211326657602115_3351984600275484672_o.jpg
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 65011460_10211332866037322_2816082199105765376_o.jpg
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 64831286_10211340959639657_6084496502556721152_o.jpg
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 64503175_10211332869157400_4814337251355918336_o.jpg
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 64595812_10211326648521888_7045161634473443328_o.jpg
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 64657086_10211340955239547_4849284889142362112_o.jpg
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 64853947_10211326656922098_632397508718362624_o.jpg
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 64740053_10211332887477858_7454129348111499264_o.jpg
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 64789518_10211340953639507_5766683040210223104_o.jpg
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 64788218_10211340958079618_2885356804659740672_o.jpg
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 65031151_10211340964199771_1032139525230428160_o.jpg
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 64784058_10211340965519804_3525431760693231616_o.jpg
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 65472407_10211351629146388_3479669854816960512_n.jpg
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 65150916_10211351639666651_2717478653456809984_n.jpg
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 65187961_10211369883682740_4010314318368210944_n.jpg


Paulownia – Opportunità per l’agricoltura

Carissimi amici rurali, sabato 22 giugno alle ore 9:30, vi aspettiamo nella Sala 2000 a Bondeno (FE) per parlare dell’importanza della valorizzazione delle aree verdi e dei piani per la decarbonizzazione del Paese, nell’ambito del Convegno sulla “Coltivazione della Paulownia”. E’ sempre più evidente dalle scelte della Unione Europea che gli Obiettivi UE 2020, fissati nell’ultimo incontro dell’Europarlamento E-28, stanno delineando tutta una serie di direttive, leggi e regolamenti incentrati verso una maggiore efficienza “green”. Gli impianti di Paulownia sono una importante alleanza di filiera completa tra mondo agricolo, industria e mondo della ricerca. Spingere l’acceleratore sull’innovazione “verde” vuol dire rafforzare la capacità di competere sui mercati, migliorare le performance ambientali e ridurre l’impatto su acqua, aria e suolo. La Rete Paulownia è uno strumento attraverso il quale si fa innovazione, coinvolgendo imprese agricole ed enti di ricerca in progetti che avranno una grande ricaduta per gli agricoltori, per il mondo rurale e per le Comunità che ci vivono.

L'immagine può contenere: fiore, pianta e testo

“Happy Bio Turismo Sostenibile”

Quando abbiamo proposto la prima merenda di frutta bio in spiaggia, (nel 2001) fuori dagli schemi del marketing tradizionale, ci consideravano dei sognatori: una vera sfida che abbiamo scelto di abbracciare e portare avanti coinvolgendo diverse tipologie d’impresa. Ora, vedere che questo progetto funziona senza finanziamento pubblico è una grande, grande soddisfazione. Significa che abbiamo deciso di prendere una strada vincente. Happy Bio è come un viaggio sul Territorio che nel suo percorso ha visto condividere ogni tappa con altre realtà imprenditoriali, ma il fattore più importante è che ha saputo creare quella rete “intersettoriale”, indispensabile per la realizzazione di tutti i progetti: la consapevolezza dell’importanza di fare e di essere un gruppo. Con gli operatori abbiamo creato la rete, prima tra di loro e poi abbracciare il progetto di “senso” comune. Tutti con l’obiettivo di non vendere più un singolo prodotto o una singola struttura, ma l’intera filiera; Agricoltura-Turismo-Ambiente-Cultura, che ha un solo nome, “Territorio”, oggi Destinazione Romagna. In un’Italia fatta ancor oggi di tanti “campanili” pensiamo sia un grande risultato. Vi aspettiamo giovedì 20 giugno alle ore 16:00 al bagno Perla di Punta Marina (RA) per la conferenza stampa

Fattorie Didattiche – Corso a Osimo (AN)

Un percorso formativo di grande interesse è quello che sta partendo ad Osimo (AN), organizzato da ASSAM (Agenzia Servizi Settore Agroalimentare della Regione Marche) per fornire spunti innovativi sul ruolo delle Fattorie Didattiche. Il Corso fornirà competenze di tipo progettuale e gestionale per l’accoglienza di visitatori e scolaresche, approfondimenti specifici sul ruolo della Fattoria Didattica intesa come presidio territoriale per la valorizzazione e la tutela delle produzioni di qualità e delle tradizioni locali. Se l’uomo medio non sa riconoscere gli alberi o gli animali, il bambino medio non ha mai visto dal vivo, ma solo in televisione, una mucca o una pecora. Tutto questo, oltre a suscitare preoccupazione per la mancanza di un’esperienza visiva, di un contatto emozionale, allarma per le dimensioni dell’assenza di cultura rurale e per la profonda frattura culturale ed emotiva tra la società industriale metropolitana, o comunque cittadina e la realtà rurale. Le aziende rurali come Fattorie Didattiche sono le uniche strutture che possono fare qualcosa per invertire questa tendenza, perché sono i centri della cultura reale legata alla terra, alle stagioni, ai cicli evolutivi. Sono i centri culturali dei prodotti tradizionali, della sanità a tavola, della corretta alimentazione. 

Formazione, Cooperazione e Sviluppo per il Turismo Montano Ecosostenibile

Il Turismo oggi ricopre una grande valenza sociale: i viaggiatori, attraverso la fruizione del luogo che scelgono come meta, ripongono molta attenzione alle emozioni che i luoghi sono in grado di suscitare e ogni Comunità che voglia svilupparsi ha bisogno di intraprendere dei passi necessari al fine di posizionarsi sui mercati e di creare sviluppo sostenibile, attraverso la realizzazione di un modello per seguire ed accompagnare questo sviluppo. Perché nemmeno i tesori naturali e artistici più preziosi sono sufficienti ad attrarre l’attenzione di un turista sempre più informato e attento, se ci si ostina a proporli con una promozione convenzionale che ancora non comprende la potenzialità delle risorse. Questi saranno argomenti che tratteremo il 7 e 8 giugno presso il Centro Visite Cupone a Camigliatello Silano (CS) “Incontri sul Turismo Montano e Sostenibile”. L’evento rappresenta un momento di crescita per gli operatori del settore turistico montano del sud Italia, e della Calabria in particolare, e, al tempo stesso, un’occasione di incontro tra domanda e offerta turistica. Luciano MarinoDaniele DonniciRosanna Mazzia
#itms2019 #destinazionesila #silafelicedistupirti #BorghiAutentici #EARTHAcademy
#ETNEducationandTrainingNetwork