Master Executive di Turismo Equestre 2018 – 2a edizione

Ai “nastri di partenza” la seconda edizione del Master Executive di Turismo Equestre che si svolgerà nelle giornate del 26 e 27 ottobre prossimo nell’ambito della manifestazione internazionale Fieracavalli-Verona 2018. Il Master è frutto della collaborazione fra CISET (Centro Internazionale di Studi sull’Economia del Turismo, Ca’ Foscari Università Venezia e Regione Veneto, che da 30 anni è punto di riferimento internazionale sui temi dell’economica turistica), E.A.R.T.H. Academy (European Academy for Rural Territories Hospitality che promuove lo sviluppo economico rurale con una rete europea di scambio di buone prassi) e FIERACAVALLI-Verona (Manifestazione di riferimento per il panorama equestre internazionale), Non è solo un tema di grande attualità con trend in continua crescita in molti Paesi a livello internazionale ma è una risorsa sempre più importante per i nostri territori rurali, in particolare per quelli rimasti più al margine dei processi di modernizzazione territoriale. Quelli meno conosciuti che vanno rilanciati in chiave sostenibile con esperienze di viaggi/vacanze innovativi. La parola d’ordine per l’anno turistico del 2019 è “lentezza” e così, dopo il 2017 anno dei Borghi e il 2018 anno del Cibo, il 2019 viene battezzato anno del Turismo Lento, un ulteriore modo per valorizzare l’Ippoturismo/Turismo Equestre.

Scambio di buone pratiche con Austria e Ungheria 2018

Settimana meravigliosa di incontri e scambi di buone pratiche con amici dell’Austria e dell’Ungheria nella#TerradelBuonVivere con Claudio Milandri#FattorieFaggioli,#PoderedeiNespoli#CaseificioMambelli. Siete portatori di quella passione e quell’entusiasmo che fanno dei vostri Territori e delle sue tradizioni una meta capace di unire ruralità e cultura in un’Identità che ha reso questa settimana un produttivo incontro di lavoro e sarà un piacere per me collaborare a future iniziative.

L'immagine può contenere: 15 persone, persone che sorridono, persone in piedi, albero e spazio all'aperto
L'immagine può contenere: 1 persona
L'immagine può contenere: 5 persone, persone che sorridono, persone in piedi e spazio al chiuso
L'immagine può contenere: 3 persone, spazio al chiuso
L'immagine può contenere: 12 persone, persone che sorridono

TTG 2018

Domani 12 ottobre saremo al TTG Rimini, manifestazione italiana di riferimento per la promozione del turismo mondiale in Italia e per la commercializzazione dell’offerta turistica italiana nel mondo. È l’unica fiera in Italia totalmente b2b che permette alle imprese pubbliche e private del settore di incontrare le più qualificate aziende che intermediano il prodotto turistico nazionale e internazionale ed è il più grande marketplace al mondo dell’offerta e della creatività italiana per i mercati internazionali. Presenteremo ai Buyer italiani ed internazionali la grande offerta dei #BorghiAutenticidItalia, dell’ #AutunnoinRomagna e del prossimo importante appuntamento del Master di #TurismoEquestre a #Fieracavalli Verona . Viaggiare lentamente, prendersi il tempo per assaporare le atmosfere, cogliere le sfumature del paesaggio, abbracciare con i sensi la bellezza dei luoghi che si visitano. Il 2019 viene battezzato anno del Turismo Lento, un ulteriore modo per valorizzare Turismo Equestre.

L'immagine può contenere: una o più persone, spazio all'aperto e natura

L’isola che c’è 2018

Tre giorni nella meravigliosa Sardegna per il progetto “L’isola che c’è”.
L’appuntamento, fa parte di cinque progetti per il futuro del mondo del lavoro della splendida Sardegna (L’isola che c’è, La Bottega dei Sapori, P.i.a.n.i., Pintadera e L.i.b.e.c.c.i.o.) finalizzata a formare nuove figure professionali specializzate che agiscano nel settore turistico della Sardegna. “L’Isola che c’è”, nell’ambito della Green & Blue Economy, è realizzato dalla Fondazione Centro Professionale Europeo Leonardo in raccordo con la Fondazione Barumini Sistema Cultura e l’Associazione Borghi Autentici d’Italia. Cari amici, partendo dalla semplice considerazione che il settore turistico è profondamente cambiato, nasce l’esigenza di ripensare il prodotto turistico, indirizzandoci a un turismo compatibile con il Territorio e accessibile a tutti, senza ostacoli di carattere economico, strutturale, sociale, culturale. Una nuova visione del sistema di offerta turistica per migliorare qualitativamente l’attuale modo di visitare e comprendere i patrimoni locali. Trekking, bicicletta, treni storici, passeggiate a cavallo, l’importante è “viaggiare con lentezza”, per contrastare il fenomeno ormai di massa del turismo mordi e fuggi. Così, dopo il 2016 anno dei Cammini, il 2017 anno dei Borghi e il 2018 anno del Cibo, il 2019 viene battezzato anno del Turismo Slow, del Turismo Lento, un ulteriore modo per valorizzare il territorio e “L’isola che c’è”, anche in quest’ottica, intende formare nuovi professionisti altamente specializzati in ambito turistico, in grado di contribuire alla creazione di un “sistema turismo” che offra vitalità ed adeguati stimoli operativi nei diversi territori regionali.

L'immagine può contenere: spazio all'aperto e natura