PRIMO MASTER EXECUTIVE DI TURISMO EQUESTRE A FIERACAVALLI-VERONA

Carissime amiche ed amici, il primo Master Executive di Turismo Equestre a Fieracavalli-Verona. Frutto della collaborazione fra CISET (Centro Internazionale di Studi sull’Economia del Turismo, Ca’ Foscari Università Venezia e Regione Veneto, che da 30 anni è punto di riferimento internazionale sui temi dell’economica turistica), E.A.R.T.H. Academy (European Academy for Rural Territories Hospitality che promuove lo sviluppo economico rurale con una rete europea di scambio di buone prassi) e FIERACAVALLI-Verona (manifestazione di riferimento per il panorama equestre internazionale). Vi aspettiamo il 27-28 ottobre a fieraCavalli-Verona 

“Cooperazione come strumento di sviluppo” Bruxelle e Sofia per i “10 years of LEADER/CLLD in Bulgaria”

Giornate di scambi e buone pratiche sulla

. Lavoreremo sulla programmazione 20-20.
La cooperazione è la chiave per il successo in diversi aspetti e aree, sia nel mondo del lavoro che nella vita in generale. In tempi di globalizzazione e di intensa urbanizzazione, la cooperazione è uno strumento necessario per la sopravvivenza e la prosperità tra i diversi attori, gli elementi e i settori nelle aree rurali. L’obiettivo generale della cooperazione LEADER è assistere gli attori locali a migliorare le potenzialità dei rispettivi territori. Nel contesto dell’approccio LEADER, si dovrebbe considerare la cooperazione come strumento per acquisire conoscenze e competenze sulla gestione territoriale, sul marketing territoriale e sullo sviluppo del territorio come sistema. La cooperazione LEADER implica attività di rete е ha dimostrato come la cooperazione sia un efficace meccanismo a sostegno dei territori rurali per lo sviluppo .

Ricambio generazionale in agricoltura dalle ore 9:00 alle ore 18:00 a VALDAGNO (VI)

Oggi è importante “voler bene alla terra è coltivarla”, prendersene cura, occuparsene con gentilezza e amore, custodendo l’ambiente e il pianeta in cui viviamo. Il voler bene alla terra deve essere un segno distintivo di questo momento storico, un imperativo per tutti!!! Il ruolo dei contadini è cruciale perché rappresenta, al tempo stesso, una pratica quotidiana di lavoro – di semina, nutrimento, potature, raccolta… – e un’operazione intellettuale che si porta dietro un complesso insieme di conoscenze. Il primo atto di amore per la terra è seminarla con semi buoni, innaffiarla quando lo richiede, garantirne la fertilità, raccoglierne i frutti coltivati con rispetto, senza esigere più di quanto quella terra possa dare. Anche chi non la lavora, però, può scegliere di amare la terra attraverso i suoi acquisti. È questa l’azione quotidiana di un consumatore consapevole o, meglio, di un coproduttore che non si limita a comperare ciò che mangia, ma cerca di guardare oltre, a come quel cibo è stato prodotto, alla sua storia e alla sua origine. Il coproduttore svolge un ruolo importante, perché con le sue scelte determina il successo di un sistema di agricoltura locale sostenibile. Fare il coproduttore è il secondo modo per voler bene alla terra. Per questo, domani, 4 ottobre, faremo una giornata formativa full immersion, sul ricambio generazionale in agricoltura dalle ore 9:00 alle ore 18:00 a VALDAGNO (VI).

Vi aspettiamo.