Green Economy con la Paulownia

Incontro sul programma di coltivazione e sulle Opportunità PSR 2014-2020 della Paulownia, questa spettacolare pianta a crescita veloce, dal legname di prima qualità e dalle molteplici applicazioni in ambito Green Economy. Per il loro impatto sul Territorio estremamente positivo, gli impianti di Paulownia rappresentano una risorsa molto interessante.  Mentre il legno  ricavato è utilizzabile con risultati eccellenti in bioedilizia e nautica, lo scarto di lavorazione è trasformabile in combustibile e biomassa, contribuendo ad un futuro sempre più verde del nostro Territorio, non solo in termini economici ma anche per contribuire ad una nuova  filiera sulle energie alternative. Con gli impianti di Paulownia viene lanciato un grande messaggio sulla qualità delle coltivazioni sull’intero Territorio nazionale, promuovendo un’agricoltura  responsabile e dando anche un ulteriore “significato al mondo rurale”, con l’obiettivo di stimolare la collaborazione fra aziende  che possono individuare in questa pianta una nuova possibilità per fare bilancio nelle proprie imprese, mantenendo un presidio rurale.

Il progetto Rete Paulownia Romagna ha l’obiettivo di costruire una filiera corta completa: da produttore dei cloni di Paulownia a utilizzatore del legno. La Rete Paulownia Romagna organizza le coltivazioni, la produzione, il taglio e le lavorazioni del legname fino alla commercializzazione finale. La rete è supportata dai migliori Enti di ricerca quali: Università delle Scienze Agrarie di Bologna, CNR Ivalsa, ENEA, CRPV e professionisti a supporto dell’agricoltore. In questo progetto l’agricoltore torna ad essere protagonista.